Allegri, non possiamo copiare il Barça

Allegri aiuta due società di Livorno:

Livorno, Allegri aiuta due club: “Ditemi cosa serve”

Massimiliano Allegri parla alla vigilia di Sassuolo-Juventus in programma domani alle 12.30. Bisognava solamente continuare come abbiamo fatto nel primo tempo anche nel secondo tempo, perché le partite non finiscono e perché c'è sempre tempo per poter recuperare. "A Barcellona abbiamo giocato un bellissimo primo tempo - ha proseguito Allegri - Poi abbiamo subìto un gol che potevamo evitare".

Fa la conta degli assenti: Marchisio, Pjaca e Khedira.

Avanti con il Pipita, dunque, con Dybala e Mandzukic (al rientro come Chiellini), mentre a completare il tridente alle spalle di Gonzalo ci sarà Cuadrado. "Domani abbiamo solo un risultato quello della vittoria, sapendo che andiamo ad affrontare un Sassuolo che gioca bene, che ha giocatori di qualità e soprattutto che ha bisogno di punti".

HIGUAIN - Il discorso si sposta su Higuain: "Non deve avere una reazione, deve giocare come sa e ripetere la stagione fatta lo scorso anno". In questo momento abbiamo Marchisio e Khedira fuori e difficilmente potremo giocare con i tre centrocampisti.

Senza dimenticare la Coop-CLC, che è intervenuta prontamente e ci ha permesso di mettere in sicurezza la struttura e rifare il viale di ingresso, la Lumar per gli impianti elettrici, e la GREEN GRASS Srl la ditta che ha fatto il manto erboso in estate che si è proposta autonomamente per far slittare i pagamenti e tutte quelle persone che non si sono risparmiate per rendere nuovamente agibile la nostra struttura. Non abbiamo avuto presunzione, abbiamo avuto un po' di scoramento dopo il primo gol subito ed è normale che se concedi campo a Real e Barça dopo prendi gol. "Martedì ha fatto bene nel primo tempo".

Chiosa finale di Max Allegri sulla formazione. Annuncia che Dybala non è stanco e che giocherà. "O gioca lui o Cuadrado". "Bernardeschi - dice Allegri - sta crescendo molto, è entrato facendo buoni spezzoni con Chievo e Barcellona, ma ha bisogno di fare suo percorso". Alex Sandro? Anche lui a Barcellona ha fatto meglio e nel secondo ha fatto meno bene, come gli altri. Ha poi aggiunto: "Non abbiamo ancora la migliore condizione e sarebbe un disastro per il resto della stagione se la trovassimo ora".

Altre Notizie