Ticinonline - Raiola punzecchia: "Non credo al progetto del Milan"

Raiola contro tutti

CalciomercatoRaiola contro tutti"Milan? Non credo al progetto"L'agente italo-olandese stronca Ventura"Non ci sta capendo nulla

Fassone ha raccontato com'è nata e si è sviluppata la trattativa per portare Bonucci al Milan: "Mirabelli e Montella me ne parlarono a inizio luglio, mi sembrò impossibile, invece alla fine bastò mezz'ora" e sul mercato dell'anno prossimo haconcluso: "Nel 2018 faremo due-tre innesti per essere ancora più forti". "Molti gli avevano dato del mercenario ma, quando è rimasto, i moralisti si sono scusati". Il famoso procuratore, soprattutto in passato, aveva permesso il trasferimento di grandi calciatori in rossonero ma quest'estate qualcosa è cambiato. Non riuscirci, però, non sarebbe un dramma.

L'agente ha dichiarato che quando il portiere rossonero ha firmato il rinnovo contrattuale con il Milan, per lui è stata una delle più pesanti sconfitte della sua carriera come procuratore. "Non sempre spendere 220 milioni di euro è un bene".

Le ambizioni in Europa League - "Sono buone, importanti". Se avremo le capacità per qualificarci per primi ci permetterà di guadagnare un punteggio migliore e permette un sorteggio migliore.

Mino Raiola, intervistato da La Domenica Sportiva, ha parlato di Gianluigi Donnarumma e della sua situazione al Milan: "Non ho nulla di personale contro Fassone e Mirabelli, ma non credo al loro progetto". Mino Raiola si è fatto altri "nemici". Gli ho spiegato il nostro progetto che si svilupperà in 4-5 anni. Dalle sue ultime frasi deduco che, nonostante gli investimenti, nutre ancora perplessità, ma sono felice che Gigio abbia scelto di rimanere: "vuol dire che lui ci crede".

Altre Notizie