Fincantieri-Stx, nuovi passi avanti. Ma l'accordo solo per il 27 settembre

Francia-Italia, incontro positivo a Roma su Fincantieri-Stx

FINCANTIERI: ROMA E PARIGI AVANTI SU DOSSIER STX, OBIETTIVO ACCORDO ENTRO MESE/ADNKRONOS

Come noto il passo indietro di Parigi sugli accordi presi e il rifiuto di lasciare alla società italiano la quota di controllo di STX France e con essa dei cantieri di *Saint Nazaire *ha acceso la polemica politica prima dell'estate, ma nel tempo da entrambe le parti si sono studiate le alternative alle prime proposte francese che avevano irritato l'esecutivo italiano. L'incontro doveva servire a superare questa situazione di stallo. Il nostro obiettivo comune: "un accordo tra la Francia e l'Italia per il vertice del 27 settembre a Lione". A confermare la rotta è stato oggi l'incontro tra i ministri dell'Economia, Pier Carlo Padoan, e dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, e il titolare dell'Economia francese, Bruno Le Maire. L'obiettivo condiviso, assicurano le stesse fonti, è di predisporre un'ipotesi di intesa che i Presidenti Emmanuel Macron e Paolo Gentiloni possano discutere nel vertice bilaterale in programma il prossimo 27 settembre a Lione. L'idea è quella della messa a punto di un piano (il progetto Magellano) che comporterebbe un'integrazione tra le due aziende. Il nodo su chi controllerà la nuova realtà industriale non è stato ancora però sciolto.

Riguardo al ramo militare dell'accordo, si è parlato del possibile asse con Naval Group, azienda che già opera a stretto contatto con Fincantieri.

Altre Notizie