Barcellona: fidanzata di Luca Russo ha 2 fratture

Attentato Barcellona

Luca travolto e ucciso mentre passeggiava sulla rambla con la fidanzata, lei è ferita

Luca Russo era nella città catalana insieme alla fidanzata che è ferita ma non è in gravi condizioni. Intanto pare che i feriti italiani dell'attentato a Barcellona siano 3 in totale, due sono stati dimessi, la terza è proprio Marta, la fidanzata di Luca Russo.

La sorella di Luca, Chiara Russo, aveva rivolto un appello su Facebook scrivendo: "Aiutatemi a riportarlo a casa".

"Qualche pazzo ha deciso di distruggere un'altra meravigliosa città".

Ci sono anche due vittime italiane nella strage di Barcellona, dove un furgone ha travolto la folla sulla Rambla. Ed indossava dei pantaloncini militari. Il suo ultimo messaggio su Facebook è del giugno scorso e oggi appare profetico: "Nasciamo senza portare nulla, moriamo senza portare via nulla. Ed in mezzo litighiamo per possedere qualcosa". Luca Russo il 14 novembre 2015 aveva postato una tour Eiffel e la scritta "peace" e aveva scritto: "La religione è l'oppio dei popoli". Sapevano che l'uomo si trovava in vacanza a Barcellona con la sua famiglia e dopo aver ricevuto la notizia dell'attentato hanno provato a contattarlo senza successo.

Tra le vittime, come ricordato in precedenza, anche due italiani, Bruno Gulotta (35 anni, di Milano) e Luca Russo (25 anni, di Bassano del Grappa). Tutti me lo descrivono come un ragazzo eccezionale che aveva veramente voglia di fare e di fare bene. "Apprendere ora che la cosa ha toccato un nostro figlio, ci lascia senza parole". Il sindaco Riccardo Poletto ha affermato: "Non conoscevo direttamente Luca ma quello che mi stanno raccontando i suoi amici è toccante".

Altre Notizie