La Cina autorizza intervento USA in Korea del Nord

Tesissimi i rapporti tra Stati Uniti e Corea del Nord: “ Pronti a guerra preventiva

Crisi Nord Corea-Stati Uniti: Putin aumenta le difese aeree a est

"Sono state fatte minacce dirette di uso della forza".

A queste esternazioni aveva reagito la Corea del Nord che, attraverso l'agenzia di stampa KCNA, dichiarava: "Il presidente Trump ci sta portando sull'orlo di una guerra nucleare", aggiungendo che "il comportamento isterico e imprudente di Trump potrebbe ridurre gli USA in cenere in ogni momento". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, dopo l'escalation della tensione fra Stati Uniti e Corea del Nord, con la minaccia di Kim Jong Un di attaccare entro Ferragosto la base militare americana di Guam e la violenta risposta del presidente Usa Donald Trump. "Vi spazzeremo via - si legge nel testo diffuso dai media Usa - vi cancelleremo dalla faccia della terra". "Credo - ha proseguito il capo della diplomazia russa - che quando effettivamente si arriva allo scontro, chi è più forte e intelligente debba fare un passo indietro dalla linea di pericolo". Ha espresso la sua frustrazione politica per i ripetuti test di Pyongyang sia nucleari che missilistici e per i comportamenti provenienti dalla Corea del Sud e dagli Stati Uniti che interpreta come una tensione crescente.

Parole dure, quelle di Lavrov, all'indirizzo di Pyongyang anche considerando che se la Corea del Nord oggi ha la possibilità di miniaturizzare una testata in modo da montarla su un missile intercontinentale lo si deve anche alla Russia che, insieme all'Iran e alla Cina, ha fornito il know how per il programma missilistico e atomico nordcoreano. "Ciò che accade adesso intorno al Paese asiatico - ha dichiarato Ozerov - ci spinge a prendere misure addizionali per proteggere il nostro territorio: le forze aeree e anti-aeree sono state rafforzate".

Anche il Giappone si sta preparando al peggio, schierando e rendendo operativi i propri missili intercettatori. Secondo quanto riferito all'Associated Press da fonti vicine al governo Usa, l'amministrazione Trump è impegnata dietro le quinte per tentare di avviare un canale di dialogo con la Corea del Nord.

Altre Notizie