Corea del Nord e Usa in crisi: rischio guerra atomica

I Quartieri Generali dell'Onu

I Quartieri Generali dell'Onu

(Teleborsa) - Non si ferma l'escalation di minacce tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord che alimentano la tensione e pesano sui mercati, facendo impennare la volatilità ed il valore dei beni rifugio. I sistemi di difesa anti aerei russi in Estremo Oriente sono in uno stato di massima allerta in relazione con la situazione in Corea del Nord, ha detto a RIA Novosti il senatore Viktor Ozerov, aggiungendo che sono state prese misure supplementari per garantire la sicurezza della regione dell'Estremo Oriente. Alla base del diniego di Pechino fondamentalmente ragioni economiche.

Trump ha dichiarato che il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un, non la farà franca con i sui "terribili" commenti e con la sua mancanza di rispetto verso gli Stati Uniti.

La Cina dovrebbe rimanere neutrale se la Corea del Nord lancerà un attacco contro gli Stati Uniti, scrive il quotidiano di stato cinese Global Times, in quello che suona come un monito per Pyongyang che ha minacciato di lanciare missili nelle acque vicino a Guam, che è territorio Usa nel Pacifico. "Il comportamento isterico e imprudente di Trump potrebbe ridurre gli Usa in cenere ogni momento".

Per il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, la possibilità che si arrivi ad un confronto militare tra Usa e Corea del Nord è concreto: "Ritengo che i rischi di un confronto militare siano molto alti, soprattutto tenendo conto di questa retorica, sono state fatte minacce dirette di uso della forza". A stretto giro sono arrivate le reazioni di Kim: "Spazzeremo via gli USA, vi cancelleremo dalla faccia della terra". "Le forze anti-aeree e di deterrenza nucleare permettono di far sì che gli americani si astengano da passi più decisi", ha spiegato. Anche la Cina ha invitato alla prudenza per allentare la tensione nell'area e la Germania di Angela Merkel si è detta contraria a una soluzione militare della crisi.

Anche il Giappone si sta preparando al peggio, schierando e rendendo operativi i propri missili intercettatori.

Altre Notizie