Borse europee chiudono in rosso, pesano le tensioni Usa-Corea del Nord

20170810_132856_CD6DC6BA

Borse europee chiudono in rosso, pesano le tensioni Usa-Corea del Nord

Avvio di seduta all'insegna dei ribassi per Piazza Affari e le principali piazze europee, dopo la chiusura in rosso registrata ieri a Wall Street con il Dj a -0,93% e il Nasdaq sotto di oltre due punti percentuali. La Borsa di Milano è seconda nelle vendite solo alla Piazza di Madrid. Pesano ancora le tensioni geopolitiche in relazione alle minacce lanciate agli USA dalla Corea del Nord, che hanno fatto impennare la volatilità ed il valore dei beni rifugio.Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,177. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 48,34 dollari per barile. Il Ftse 100 di Londra segna-1,4%, il Dax di Francoforte -1,1% e il Cac 40 di Parigi -0,6%. Scambi in ribasso per la Borsa di Milano, che accusa una flessione dell'1,51% sul FTSE MIB. Pyongyang ha minacciato un attacco missilistico sull'isola di Guam, un consigliere del presidente Donald Trump ha dichiarato che Washington è pronta a usare tutte le misure appropriate per proteggere il paese.

Giù anche CNH Industrial, che registra un ribasso del 2,57%. La peggiore performance è quella di STMicroelectronics, che flette del 3,41% risentendo della pessima performance dei tech USA.

Altre Notizie