"A voi trans non vi vogliamo", cacciate dal ristorante a Latina

Immagine notizia

“A voi trans non vi vogliamo”, cacciate dal ristorante a Latina

Hanno presentato denuncia per l'aggressione e le frasi ingiuriose nei loro confronti, dicono di essere state allontanate da un locale a Foce Verde perché si vedeva chiaramente che sono transessuali.

Sarebbero state dal ristorante e insultate perché trans. L'episodio è avvenuto in un locale del litorale di Latina dove, lo scorso giovedì, una quarantenne trans romana, era andata a pranzo in un locale di fronte alla spiaggia con un'amica. Nonostante le due fossero vestite non diversamente da altri clienti, con pareo e pantaloncini, hanno proposto di mangiare fuori. A quel punto è intervenuta la padrona del locale, che ha cominciato ad insultare in maniera esplicita le due donne. "A voi trans non vi vogliamo", ha detto la padrona del ristorante, spintonando le due fuori dal locale. Ma quando fa notare che molta gente stava pranzando in bikini o a torso nudo, allora emerge la vera motivazione si legge - 'sei uomo, donna, o frocio?'.

Ne è nata un'accesa discussione, la coppia non ha preso di buon grado quella che ritiene una "cacciata", si sono alzati i toni ed è arrivata anche la polizia a riportare la calma.

Il MIT (Movimento Identità Trans) ha intenzione di agire legalmente: lo ha reso noto Cathy La Torre, avvocata bolognese, attivista Lgbt e membro della segreteria nazionale di Sinistra Italiana. "Una discriminazione culturale inaccettabile che combatteremo in ogni sede possibile".

Altre Notizie