Al via la campagna di donazione sangue a Piazza Municipio

Donazione del sangue parte la campagna di sensibilizzazione

Sangue, l'Avis di Marsala lancia l'appello: "Servono donatori"

Anche durante l'estate, perché "il bisogno di sangue non va in ferie". Fà anche tu come i nostri volontari: "dona ora". Giugno e luglio sono stati caratterizzati da carenza cronica di sangue in molte regioni, mettendo a rischio le terapie salvavita e interventi chirurgici programmati e in emergenza.

Tre giorni di sensibilizzazione e di ricerca di nuovi donatori, questa è la prima carta giocata dall'amministrazione per contribuire a contrastare l'emergenza sangue che a quanto pare, secondo i dati diffusi dal Centro Nazionale Sangue, non riguarda soo la città di Messina, ma tutta Italia dove, in pochi giorni, su tutto il territorio nazionale si è registrata una carenza di ben 1100 sacche di sangue.

Dall'Avis regionale dicono: "In Umbria, le donazioni rispetto allo stesso periodo del 2016 si sono ridotte".

L'Avis regionale Umbria si impegna per garantire l'autosufficienza regionale.

C'è dunque preoccupazione: "Il preoccupante calo è stato evidenziato anche dal Centro nazionale sangue e da più regioni che, attraverso campagne estive, stanno cercando di contenere la flessione".

Se non verranno accolti gli appelli a donare delle associazioni di volontari, anche nelle prossime settimane, generalmente già contraddistinte da un calo delle donazioni, la rete trasfusionale nazionale non sarà in grado di soddisfare i Livelli Essenziali di medicina trasfusionale. E sono stati rilevati dal sistema informativo Sistra, dove le Regioni carenti o con eccedenze inseriscono ogni giorno il proprio fabbisogno e le unità eventualmente disponibili. "Per questo all'appello ai donatori si aggiunge quello alle Regioni, affinché consentano alle Strutture Trasfusionali da loro dipendenti una maggiore flessibilità nei giorni e negli orari di apertura, anche dotandole delle necessarie risorse umane, in modo da consentire, anche nel periodo estivo, la donazione non solo nei giorni feriali e negli orari canonici del primo mattino".

Altre Notizie