Mondiali di nuoto: Flamini e Minisini d'oro nel sincro

Mondiali di nuoto: Flamini e Minisini d'oro nel sincro

Mondiali di nuoto: Flamini e Minisini d'oro nel sincro

Sono le parole del musicista Michele Braga, all'Adnkronos, che ha composto il brano 'A scream from Lampedusà che fotografa il dramma, l'amore e la speranza di tante famiglie che ogni giorno fuggono dall'odio della guerra, dalla piaga della fame e dalla persecuzione politica e religiosa, e le cui note hanno accompagnato Giorgio Minisini e Manila Flamini nel conquistare la medaglia d'oro ai Mondiali di nuoto nel duo misto sincronizzato. È anche la prima medaglia d'oro azzurra ai Mondiali di nuoto di Budapest 2017. Con il punteggio di 90,2929 punti superano la coppia russa, Mikhaela Kalancha e Alexsandr Maltsev (90,2639).

L'affinità tra i due è stata perfetta e per tre decimi si sono piazzati davanti alla coppia favorita che sta facendo, come sempre, incetta di medaglie: la Russia. Giorgio Minisini e Manila Flamini conquistano il titolo iridato a distanza di due anni dal bronzo ottenuto a Belgrado. La medaglia della prima volta è figlia dei nostri giorni, è influenzata dal dramma dei migranti. Il 38enne sirenetto americano per anni ha girato il mondo perorando l'ingresso degli uomini nel nuoto sincronizzato. Il sogno che diventa desiderio da realizzare è quello del nuoto sincronizzato azzurro, che in 17 lunghissimi Mondiali aveva macinato quinti e sesti posti, oltre ai bronzi di Beatrice Adelizzi (Roma 2009) ed al bis da 3° posto di Giorgio Minisini nell'esordio del duo misto a Kazan 2015: mai un argento, mai un oro, risultato ritenuto irraggiungibile per anni.

Altre Notizie