Contratto statali: le ultime notizie sul rinnovo

Contratto statali: le ultime notizie sul rinnovo

Contratto statali, motori accesi

Roma, 27 giu. (askanews) - "Finalmente era ora: da otto anni circa 3,3 milioni di lavoratori aspettano il rinnovo del contratto".

Novità in arrivo per il contratto degli statali: il 27 giugno, secondo quanto riportato da Adnkronos, i sindacati sono convocati all'Aran per l'avvio delle trattative per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, dopo 8 anni di fermo. In una nota, che ha fatto seguito al primo incontro con i sindacati, l'Aran, l'Agenzia che rappresenta il Governo nelle trattative, sottolinea come sia "importante che i tavoli negoziali sappiano interpretare la domanda di innovazione della P.A, riuscendo a legare il più possibile quote di salario accessorio ad obiettivi di organizzazione che siano individuabili e riconoscibili come miglioramenti concreti".

"Nel calcolo - ha detto ancora Pacifico al tavolo delle trattative - i nostri governanti hanno anche dimenticato l'ultimo quadrimestre 2015".

Pacifico ha poi detto che bisogna rendere indipendente il contratto dalla legge, escludendo le parti comuni con il settore privato. E, "preoccupante e inaccettabile è la previsione che gli incentivi per la previdenza complementare, debbano essere finanziati dalle risorse contrattuali, mentre persistono gravi discriminazioni rispetto ai dipendenti privati sulla previdenza integrativa". In ogni caso, qualsiasi norma che regola questo genere di rapporti, deve sempre aver il massimo rispetto di tutte le direttive emesse dall'Unione Europea su organizzazione e orario di lavoro, ampia informativa ai dipendenti, gestione delle ferie, congedo, pensioni e precariato.

Oggi, nel corso dell'incontro Aran-Confederazioni sindacali, si è anche parlato della nuova composizione del macro-comparto della Conoscenza: vi faranno parte i lavoratori della Scuola, dove operano dirigenti, docenti, educatori, amministrativi, tecnici e ausiliari; l'AFAM, cui fanno capo direttori, docenti, coordinatori, assistenti, coadiutori; l'Università, nel quale svolgono le loro prestazioni lavorative dirigenti, elevate professionalità e personale amministrativo; i 21 Enti pubblici di ricerca che comprendono dirigenti, personale amministrativo e di ricerca.

Altre Notizie