Caso Yara processo Massimo Bossetti, Bruzzone: "Molto probabile conferma ergastolo"

Denti, il criminologo di Bossetti: “Quello di Yara è stato un delitto in ambito giovanile”

Caso Yara processo Massimo Bossetti, Bruzzone: “Molto probabile conferma ergastolo”

Ecco perché è bene che seguiate ogni risvolto delle indagini per non perrdervi i bruschi cambi di direzione. - Solo due giorni separano Massimo Bossetti, presunto assassino di Yara Gambirasio, dall'inizio del processo d'Appello a suo carico, nel quale spera finalmente di poter dimostrare una volta per tutte la sua innocenza.

"C'è voglia di non raggiungere la verità e non tutelare gli italiani".

Ai microfoni di "Legge o Giustizia", format condotto da Matteo Torrioli sui Radio Cusano Campus, Denti ha detto: "Noi siamo convinti di quello che stiamo facendo". A tal proposito, la difesa punta proprio a ribaltare la sentenza di primo grado con la richiesta di una nuova perizia sul Dna trovato sui leggings della giovane vittima. L'avv. Claudio Salvagni ha detto una cosa giustissima: non si vuole arrivare alla verità. Non abbiamo neanche fatto copie della richiesta d'appello per evitare che andassero all'esterno.

Il muratore bergamasco si è comunque sempre dichiarato innocente.

A Brescia si annuncia una vera e propria invasione di telecamere da tutta Italia. Ci siamo dovuti difendere prima dai giornalisti e poi dal resto. "I giudici pensano che verrebbero fatti a pezzi se potessero entrare le telecamere".

Altre Notizie