Spray al peperoncino fra la folla durante concerto di Justin Bieber

Milano, fan impazziti per Bieber: il cantante si ferma a parlare con loro in aeroporto

I-Days a Monza, festa dei fan per Bieber: e la musica batte la paura

Attimi di panico domenica sera nel parco di Monza, teatro del festival di musica "Idays". Quattro giorni di musica culminate ieri nel concerto della star degli adolescenti, il canadese Justin Bieber, che ha fatto registrare l'unico momento di panico della kermesse, dovuto probabilmente a una bravata.

Durante l'esibizione di Justin Bieber, probabilmente per una fialetta irritante lanciata da qualcuno, al lato sinistro del palco alcuni ragazzi e ragazze hanno iniziato a scappare, scavalcando le transenne per allontanarsi.

Sono stati giorni importanti per l'I-Days, il festival che si sta tenendo nel Parco di Monza e che nei giorni scorsi ha visto salire sul palco artisti del calibro di Green Day, Rancid, Radiohead, James Blake, Linkin Park, Blink 182 e Sum 41, tra gli altri. Le forze dell'ordine sono intervenute per rassicurare i presenti ed evitare conseguenze peggiori. Fortunatamente, l'emergenza è subito rientrata e la sicurezza è stata abile a tranquillizzare i giovani e a permettere al concerto di proseguire senza ulteriori intoppi.

A rendere difficile la vita ai presenti, e questa è una certezza, è il tema dei token, la moneta di scambio all'interno dell'area concerti che ha semplificato la vita a chi è occupato di dare il resto in cassa e l'ha complicata a chi invece, disperato per una bottiglietta d'acqua, è stato costretto a spendere un minimo di 15 euro per 5 token che, fra le altre cose, non necessariamente sarebbero stati spesi in giornata.

Altre Notizie