Omicidio Varani, Marco Prato morto suicida in carcere

Marco Prato morto suicida in carcere a Velletri

Marco Prato morto suicida in carcere a Velletri

Si è suicidato nella cella del carcere di Velletri Marco Prato, accusato dell'omicidio di Luca Varani, il ragazzo ucciso a Roma nel marzo del 2016 durante un festino a base di sesso e droga.

L'accusa per Prato e Foffo era di omicidio premeditato con le aggravanti della crudeltà e dei motivi abietti e futili. Marc Prato, uno degli accusati della tragica fine di Luca Varani, si è tolto la vita. Secondo una prima ricostruzione, e le notizie che arrivano su questa vicenda, Marco si sarebbe suicidato nel carcere, sarebbe andato in bagno, avrebbe preso un sacchetto di plastica e respirato del gas dalla bombola che è in dotazione per i detenuti. Il suo compagno di cella non si è accorto di nulla.

Il giovane aveva scelto di farsi processare con il rito ordinario, mentre il complice Foffo era già stato condannato a trenta anni di carcere con l'abbreviato. Il processo nei confronti di Prato è iniziato ad aprile scorso. In tutto il tempo nel quale era rimasto in prigione ha continuato a dichiararsi innocente, dicendo di aver agito solamente perché succube di Foffo. In carcere, inoltre, Prato aveva scoperto di essere sieropositivo.

Altre Notizie