Nuovo lutto nella moda: morta la stilista Carla Fendi

E' morta a 80 anni la stilista Carla Fendi

Morta Carla Fendi, una vita per la moda e l'arte. Marini: «Grazie a nome dell'Umbria»

È morta a Roma Carla Fendi, quarta delle sorelle diventate famose col marchio della loro Mison. Nel 1999 la casa romana si è unita al gruppo LVMH e Prada. Con l'amore della sua vita, come l'aveva spesso definito, aveva condiviso 50 anni della sua vita, fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 2013 in seguito ad una breve malattia.

Amante dell'arte e della musica, nel 2007 la stilista diventa anche mecenate e crea la Fondazione Carla Fendi con lo scopo di supportare le arti, l'artigianato e il sociale.

Negli anni '80 al festival dei due Mondi, nel ruolo di responsabile della comunicazione, Carla Fendi lega il Marchio Fendi alla manifestazione.

Cordoglio dall'Umbria "La morte di Carla Fendi ci addolora tutti - afferma la presidente Catiuscia Marini -". Carla cominciò la sua avventura nel mondo della moda, cominciando a occuparsi dell'amministrazione dell'azienda di famiglia, passando poi alla progettazione e alla cura delle relazioni pubbliche.

E proprio nell'ambito delle Manifestazioni che nasce negli anni '80 il suo grande interesse per Spoleto e per il suo Festival. Una scelta che la porterà a conquistare il mondo della moda.

"Il bello come cultura e la cultura come linfa vitale, è ossigeno in un mondo che ci travolge quotidianamente" aveva dichiarato la Fendi "Questo è il mio credo, e in questo metto tutte le mie energie". Nonostante una vita lavorativa molto impegnata infatti non aveva rinunciato all'amore e alla famiglia. Qui, oltre a essere il 'consigliere' personale della moglie Carla per il designer, si dedicò insieme a lei all'organizzazione degli eventi per ben 55 anni. Carla Fendi arriva al Festival di Spoleto negli anni Ottanta, a cui sceglie di legare il marchio della casa di moda.

Altre Notizie