Nasa: 219 nuovi pianeti, 10 sono simili alla Terra

Nasa, scoperti altri 219 pianeti: dieci abitabili come la Terra

SCOPERTI ALTRI 219 PIANETI EXTRASOLARI/ "10 sono abitabili come la Terra", l'annuncio della Nasa

Nel corso di queste ultime ore sta facendo notizia la scoperta di ben 219 nuovi possibili pianeti esterni al Sistema Solare posti alla giusta distanza dalla propria stella e, proprio per questo, potenzialmente abitabili.

La NASA, di fatto, ha presentato stamane i risultati derivanti dallo studio condotto per mezzo del telescopio spaziale Kepler. Successivamente in una nota la Nasa ha detto che su 4.034 pianeti identificati da Kepler, 2.335 sono stati verificati come esistenti.

"Questo catalogo frutto di misure estremamente accurate è la base di partenza per rispondere ad una delle domande più interessanti dell'astronomia: quanti sono i pianeti simili alla Terra nella nostra galassia?" ha affermato Susan Thompson, coordinatrice del catalogo presso il Seti Institute di Mountain View, a presentazione dei nuovi sensazionali dati divulgati dalla NASA.

Grazie ai dati di Kepler, un secondo gruppo di ricerca è riuscito anche a misurare con precisione migliaia di pianeti, rivelando due tipologie principali tra quelli più piccoli: quelli rocciosi grandi quanto la Terra e quelli gassosi più piccoli di Nettuno.

Per trovare i pianeti, Kepler utilizza il metodo di transito: il telescopio spaziale ha tracciato le stelle per un lungo periodo di tempo in modo che gli scienziati avrebbero potuto identificare la variazione di luminosità per un breve periodo, cosa che suggerirebbe il transito di un pianeta. A febbraio in una conferenza stampa alcuni scienziati della Nasa avevano annunciato la scoperta di una stella, Trappist-1, distante 40 anni luce dal sistema solare e attorno alla quel ruotano almeno tre pianeti nella fascia in cui potrebbe esistere la vita.

Ovvero ad una distanza tale da permettere che sulla superficie dei pianeti in questione si accumuli acqua allo stato liquido, anziché essere perennemente congelata, oppure allo stato gassoso.

50 pianeti sono candidati a mondi simili alla Terra, con più di 30 confermati.

Mario Perez, scienziato del programma Kepler, spiega che "la raccolta di dati di Kepler è unica, in quanto è l'unica che contiene una popolazione di pianeti con all'incirca le stesse dimensioni e l'orbita della Terra". La missione proseguirà fino al 2018, quando Kepler terminerà il combustibile e non potrà essere più utilizzato.

"Ci piace pensare a questo studio di classificazione dei pianeti come quello con cui i biologi identificano nuove specie animali", spiega il coordinatore Benjamin Fulton, dell'Università delle Hawaii a Manoa.

Altre Notizie