Arriva Papa Francesco, Barbiana si blinda

Libri, la vera storia di don Milani scritta da uno dei suoi ragazzi di Barbiana

Gubbio, la caritas diocesana organizza un evento per l'anniversario della morte di Don Milani

Un mazzo di fiori di campo sarà invece depositato sulla tomba di don Milani poco prima dell'arrivo del Papa, che salirà con la jeep. Alle 9 Francesco atterrerà a Bozzolo, in provincia di Mantova, accolto dal vescovo e dal sindaco.

Le persone partecipanti all'incontro hanno altresì rivolto un appello al Senato affinché sia finalmente definitivamente approvata la legge che riconosce l'ovvia realtà che chi nasce e cresce e vive in Italia è italiano. "Mi piacerebbe - ha concluso - che lo ricordassimo soprattutto come credente, innamorato della Chiesa anche se ferito, ed educatore appassionato con una visione della scuola che mi sembra risposta alla esigenza del cuore e dell'intelligenza dei nostri ragazzi e dei giovani". La visita, che si svolge "in forma privata e non ufficiale" avrà complessivamente la durata di 4 ore e mezzo, dunque sarà forse la più breve del Pontificato, ma la sua importanza sarà grandissima: quello di Francesco è infatti un gesto storico perché in ginocchio con il Papa sarà la Chiesa tutta a rendere omaggio a questi due profeti scomodi uniti dall'attenzione ai piccoli e agli ultimi ma anche dal rifiuto tout court dell'uso della forza e della guerra, un atteggiamento che Francesco condivide (basti pensare alla sua condanna senza condizionali del traffico delle armi). Alle ore 10.30 ripartirà in elicottero per arrivare a Barbiana. Solo al termine il Santo Padre terrà un discorso all'aperto davanti agli ospiti. Successivamente uscito dalla casa, dopo il saluto del card. Alle 13,15 è previsto l'atterraggio nell'eliporto del Vaticano. Lo stesso arcivescovo di Firenze, intervenuto giovedì sera all'apertura dell'assemblea del clero a Monte Senario, ha ricordato l'imminente incontro con Francesco: "Quando proposi al Papa di venire a Barbiana per il 50° anniversario della morte di don Milani temetti di aver osato troppo, ma rimasi subito sorpreso dalla disponibilità di Papa Francesco a prendere in considerazione l'invito e grande fu la felicità quando il Segretario di Stato mi confermò che il Papa aveva deciso di venire - ha raccontato il cardinale secondo quanto riporta il Sir - Ancor più lieto fui poi nell'apprendere, dalla lettera che ufficialmente mi dava notizia della visita, che il Papa aveva pensato di unire nella stessa giornata l'omaggio a un'altra rilevante figura di sacerdote italiano del secolo scorso, andando a pregare sulla tomba di don Primo Mazzolari nella parrocchia di Bozzolo". Infine 30 ragazzi: 5 dell'Opera Madonnina del Grappa, 5 seguiti dalla Caritas diocesana, altri 5 di Villa Lorenzi, altrettanti dell'Associazione Cinque Pani e Due Pesci. Ogni gruppo avrà un suo accompagnatore. Domenica, oltre al consueto appuntamento dell'Angelus in piazza S. Pietro, il S. Padre presiederà alle 19 la celebrazione della S. Messa a San Giovanni per la solennità del Corpus Domini, seguita dalla processione eucaristica fino a S. Maria Maggiore, un evento che per la prima volta si svolgerà di domenica. Il parroco allestirà dalle 8 uno schermo in chiesa a Vicchio per seguire la visita in diretta e poi il discorso che Francesco pronuncerà.

Altre Notizie