A Bruxelles sono iniziati i negoziati per la Brexit

Gb la May tra incendio e Brexit rischia la sfiducia

COMMERCIO ESTERO, PESA L'EFFETTO BREXIT CON -8% IN UK

Il piano del premier Theresa May di andare ad elezioni anticipate per presentarsi in Parlamento e in Europa con un mandato forte per negoziare l'Hard Brexit è fallito miseramente. "Se supporterà la crescita, consentirà alle aziende di assumere di più, con conseguenze positive sulla qualità di vita" si legge nella nota congiunta dei cinque gruppi che rappresentano centinaia di aziende e, indirettamente, milioni di lavoratori britannici.

A Bruxelles, nel palazzo Berlaymont, il quartier generale della Commissione europea, sono ufficialmente cominiciati i negoziati che porteranno all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea.

I Tories rischiano la rivolta interna, dal momento che, se May decidesse di adottare un approccio più soft, gli euroscettici inclusi nel partito non resterebbero con le mani in mano. Una sconfitta su tutta la linea per la politica della May. Una persona è morta e una decina sono rimaste ferite, tre delle quali sono gravi.

Sui diritti dei cittadini europei residenti nel Regno Unito, l'Europa chiede l'acquisizione della residenza permanente dopo un periodo continuativo di cinque anni di residenza legale e che i cittadini possano essere in grado di esercitare i loro diritti attraverso procedure amministrative semplici.

Per il leader laburista, l'obiettivo deve essere mantenere per quanto possibile "i benefici del mercato unico e dell'unione doganale", pur nel quadro di una "immigrazione regolata" e di una Brexit in cui "la libertà di movimento. finirà". Per quest'ultima si è fatta avanti Milano.

La premier non si è presentata subito per dare conforto alle vittime e, quando lo ha fatto, ha mostrato un atteggiamento freddo e distaccato, che non è riuscita a spiegare alla Bbc, tanto da arrivare a balbettare. Ma certo l'impatto della Brexit sulla sterlina è stato forte: la valuta britannica ha perso il 14% circa dal referendum dello scorso 23 giugno, contribuendo all'aumento delle pressioni inflazionistiche a fronte di segnali di rallentamento dell'economia. Non un ritorno al passato, ma comunque un controllo.

La normativa europea che fissa in due anni il tempo a disposizione per trovare l'accordo prevede anche la possibilità di rinviare la scadenza, a patto però che ci sia l'accordo tra le parti. Sono tutti musulmani. Seven Sisters Road, zona dove ci sono almeno quattro moschee, è il teatro dell'ennesima barbarie che coinvolge le città occidentali e vede ormai i paesi europei completamente assorbiti da una guerra silenziosa.

Altre Notizie