Albiol: lo scudetto fa… 90. Lo sappiamo, ci proveremo

Albiol e Insigne

Albiol e Insigne

Non poteva che essere d'accordo il centrale azzurro: "Sì, lo dicono i numeri". Ha rifiutato offerte importanti per indossare sempre la stessa maglia ed è riuscito a vincere lo scudetto. "Io sono qui da 5 anni - conclude il folletto azzurro - e vedo quanto siamo cresciuti ultimamente, soprattutto grazie al lavoro di Sarri: questo è il miglior Napoli dell'epoca recente". Gioca a fare il leader e gli riesce molto bene. "Spero di fare la sua stessa carriera, restando a Napoli il più a lungo possibile e vincere anche io qualcosa di importante". "Sappiamo che per battere la pressione dobbiamo affrontare una partita alla volta e vincere - ha aggiunto Albiol -, ma sappiamo gestirla e nella prossima stagione dovremo probabilmente farlo da subito con il preliminare di Champions che è già un punto importante della stagione". "Speriamo di fare un ulteriore salto anche per l'anno prossimo". Ci divertiamo in campo, non dobbiamo farci scappare punti come quest'anno. "Però è senza dubbio un grande Napoli, questo".

Lascia, in ogni caso, non indifferenti, sentir parlare senza giri di parole di scudetto.

Insigne: "Noi siamo consapevoli che restando tutti possiamo conquistare traguardi prestigiosi". "Puntiamo allo scudetto, dopo due anni a questi livelli non possiamo far finta di nulla". La conclusione tocca a Insigne. La stagione del folletto di Frattamaggiore è stata a dir poco fantastica, così come stupefacente è stata la stagione di tutta la rosa: per Lorenzinho, così oramai definito dal pubblico di fede napoletana, è stato l'anno della consacrazione definitiva. "Noi vogliamo che il nostro sogno diventi realtà".

Altre Notizie