Vaccini, Lorenzin: "Dal morbillo alla meningite diventano 12 quelli obbligatori"

Vaccini a scuola, scontro sull'età. Lorenzin:

Vaccini obbligatori per chi si iscrive a scuola: a giugno in Toscana è legge

Oggi il via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge che reintroduce l'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'iscrizione a scuola. Se questo non avviene, scatterà una sanzione molto elevata. Eppure i vaccini sono stati e continuano ad essere oggetto di notizie false: "tra i falsi miti che più fanno paura alle persone, tenendole lontane dalle vaccinazioni, l'associazione tra vaccini e autismo".(.) Il nostro Paese abbia dato un contributo straordinario dal punto di vista della ricerca scientifica nel settore dell'immunologia e dei vaccini, della produzione industriale e della implementazione di politiche vaccinali efficaci su scala nazionale e globale (...).

Il nuovo piano di vaccinazione entrerà in "modo graduale", visto "il sistema sanzionatorio" e la necessità di "aggiornare e coinvolgere le famiglie". "Inoltre negli ultimi mesi ci sono state diverse decisioni di alcune regioni, il governo sente l'esigenza e il dovere di dare un indirizzo e un orientamento generale", ha aggiunto.in conferenza stampa a Palazzo Chigi. "Il gruppo di lavoro provinciale sulla scuola - precisa la Segretario Provinciale Veronica Cecconato - ha sottolineato l'importanza del valore del collegamento tra scuola e salute pubblica e l'obbligo vaccinale è uno di questi anelli fondamentali assieme al ripristino delle risorse necessarie per l'adeguata informazione e la prevenzione e cura dei minori". I vaccini obbligatori saliranno da quattro a dodici.

Vengono inseriti in questa categoria le vaccinazioni considerate facoltative, tra le quali anche l'mprv (morbillo, parotite, rosolia e varicella) e i due contro la meningite, di ceppo B e C. I bambini dovranno averli fatti per poter essere iscritti all'asilo nido e alla scuola materna. "Questo l'obiettivo del decreto approvato oggi, con cui abbiamo allargato a 12 le vaccinazioni obbligatorie per l'iscrizione a scuola": ha detto, invece, il ministro della Salute Lorenzin al termine del Cdm.

La norma produrrà "l'impossibilità di iscriversi al sistema scolastico zero-sei anni" per i non vaccinati.

"La scuola avrà l'obbligo di riferire all'Asl la mancata vaccinazione e l'Asl avrà l'obbligo di chiamare la famiglia e dare dei giorni per vaccinare. Ma nel suo caso non è andata così" una storia toccante, che l'oncologo ha voluto raccontare al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che è "rimasta molto impressionata".

"Vogliamo aumentare la copertura vaccinale in tutto l'arco della vita del ragazzo - spiega la Lorenzin - Nel percorso scolastico si interviene per verificare che la copertura sia avvenuta e laddove non lo sia stato per mettere in campo una serie di misure che siano piuttosto stringenti nei confronti della famiglia e mettano in sicurezza la comunità scolastica".

Altre Notizie