Sicilian Ghost Story Recensione

Sicilian Ghost Story il trailer italiano Manuel Lucaroni 14 maggio 2017- 20:00 COMMENTA L'ARTICOLO PER PRIMO

Sicilian Ghost Story il trailer italiano Manuel Lucaroni 14 maggio 2017- 20:00 COMMENTA L'ARTICOLO PER PRIMO

Grassadonia e Piazza arricchiscono il racconto di Sicilian Ghost Story di riferimenti favolistici, guidano la loro Luna attraverso fantasmi e visioni, una foresta incantata, un lago pervaso di magia, lo scontro con un cane feroce che sa di lupo cattivo. "Il lago nasconde già una verità legata alla sua scomparsa". Fabio Grassadonia: "In nome dell'amore che sente è disposta a tutto, anche a rischio della vita pur di strapparlo dalle mani infami che lo condannano alla morte". La produzione di Grassadonia e Piazza, inoltre, costituisce il film d'apertura della 56esima edizione della Semaine de la Critique al Festival di Cannes. Luna, compagna di classe innamorata di lui, decide di non rassegnarsi alla sua sparizione misteriosa e si ribella al clima di omertà che circonda il paese e i suoi abitanti. Giuseppe è stato sequestrato dalla mafia, ma Luna non si arrende e continua a cercarlo.

I bellissimi territori dell'isola fanno da sfondo a Sicilian Ghost Story, il film ambientato in Sicilia che vede nel cast Julia Jedlikowska, Gaetano Fernandez, Corinne Musallari, Andrea Falzone, Federico Finocchiaro, Lorenzo Curcio, Vincenzo Amato, Sabine Timoteo, Filippo Luna e Nino Prester.

Il film del duo di registi è connotato da colori cupi, come i capelli blu elettrico fatti dalle due amiche in un impeto di ribellione contro la gretta provincia in cui vivono; tonalità che richiamano la terribile oscurità della storia raccontata. Leonardo Sciascia sosteneva che la Sicilia fosse una dimensione fantastica all'interno di cui non si potesse stare senza fantasia. "Volevamo una favola in una Sicilia mai esplorata prima, una Sicilia sognata". Questa intuizione di una collisione tra un piano di realtà e un piano fantastico, è quello che ci ha fatto scattare immediatamente, in me e in Antonio, la molla per dire: "Forse questa è la chiave grazie alla quale noi possiamo raccontare la storia di un bambino che è chiuso nel buio delle nostre coscienze, un bambino la cui storia tende anche a essere un po' rimossa, rispetto a tanti altri tragici eventi di mafia accaduti negli anni Ottanta e Novanta. Luna, la giovane protagonista di questo film, si oppone innanzitutto a questo".

Sicilian Ghost Story è quindi un secondo lavoro che conferma quanto di buono espresso quattro anni fa da Salvo, lasciandoci con la consapevolezza di aver trovato una nuova coppia di autori in grado di esprimere la propria voce anche a livello internazionale.

Altre Notizie