Roma, Spalletti: "Il campionato lo vince la Juve, meritatamente"

Chievo arbitro della lotta Champions

Chievo-Roma, le probabili formazioni: dubbi per Maran, Spalletti ritrova Dzeko e Strootman

Il Chievo è la squadra che ha segnato meno in percentuale nei primi tempi: 13 reti su 40 totali, il 32%.

In Veneto la Roma ha perso solo un match contro il Chievo (nel dicembre 2012): completano il quadro cinque successi e ben otto pareggi. Ci rigiochiamo la qualificazione con il Porto contro Chievo e Genoa, due avversari diversi. Gli ultimi due precedenti in terra veneta sono finiti in pareggio. Lo scudetto lo vince giustamente la Juventus.

"Ci interessa solo questa partita -prosegue Spalletti in conferenza stampa- Dobbiamo difendere le verticalizzazioni del Chievo e bisogna attrezzarsi". Hanno la stessa madre i comportamenti che dobbiamo avere per entrambi gli obiettivi. "Del futuro allenatore della Roma e dell'Inter non ce ne deve fregare niente". Noi vogliamo avere la possibilità di giocare nella competizione più bella del calcio. La Roma a questo ribaltone ci crede? "Ogni tanto abbiamo lasciato per strada risultati che ci rendono tristi, questa partita può spazzare via la tristezza". Ci interessano queste due partite qui. C'è davanti un obiettivo eccezionale. "Francesco il 28 non viene" Francesco Totti incontra un giovanissimo fan non vedente e c'è modo, con qualche battuta, di stemperare la tensione di queste settimane. Lui è il simbolo della nostra squadra, ma io lo devo trattare come un giocatore importante che però fa parte di una squadra. Mi fa piacere, io devo essere più bravo di loro se voglio mantenere questo posto. La seconda classificata avrà vinto il campionato dei "normali", dietro alla Juventus marziana: una magra consolazione per i tifosi, che nella Capitale non vedono alzare un trofeo dal 2008 (la Coppa Italia, allenatore Spalletti), non per le società che si garantirebbero un bel po' di milioni con l'ingresso diretto in Champions. I nomi fatti hanno esperienza, hanno titoli vinti, hanno il blasone per essere i futuri allenatori della Roma. "Scusa Francè ma ti devo massacrare di foto", ha detto il fotografo al numero dieci della Roma. Perché quasi certamente Roma e Napoli finiranno la stagione con il record di punti - rispettivamente 87 e 86 -, ma servirà a poco. Siamo tutti proiettati verso il secondo posto.

Altre Notizie