Rapina in gioielleria, banditi feriti dai carabinieri che li hanno intercettati

Rapina in una gioielleria a Piacenza: sparatoria con i Carabinieri. Arrestati i due banditi

Sparatoria in centro a Piacenza: arrestati un bosniaco e un macedone

Mattinata piuttosto animata in centro a Piacenza per via di una rapina ai danni di una gioielleria.

Alle 15:35, grazie a una chiamata pervenuta al 112, i militari sono interventui presso l'abitazione di una 92enne, la quale aveva segnalato di essere stata aggredita in casa da una donna sconosciuta, appurando che, in precedenza, la medesima, dopo aver udito dei rumori, aveva sorpreso la malvivente, introdottasi in casa da una finestra lasciata inavvertitamente aperta, mentre era intenta a rubare. Che hanno subito aperto il fuoco ferendo entrambi i banditi. A quanto si apprende, due rapinatori avrebbero assaltato con delle armi la gioielleria Valenza Oro di Corso Vittorio Emanuele. Un carabiniere, attirato dalle grida della gente in strada, li ha incrociati in via Nova.

Lo stesso infatti era già stato individuato quale autore di una serie di rapine, condotte con analoghe modalità, consumate sulla riviera nord nei primi mesi dell'anno 2015, sempre a danno di giovanissimi e sempre commesse al fine di impossessarsi di portafogli e telefoni cellulari. Il bottino, una ventina di rolex e dei gioielli, è stato recuperato.

Si tratta di due slavi: secondo le prime informazioni, i militari - in servizio di controllo in zona- se li sarebbero trovati davanti dopo la svolta da una laterale e hanno intimato l'alt, vedendosi puntare l'arma contro.

Altre Notizie