Gli italiani comprano casa: rialzo del 18,9%

Casa, balzo compravendite in 2016 +19%

Casa: Abi, compravendite +18,9% nel 2016 (2)

Lo scorso anno il mercato immobiliare residenziale ha registrato un aumento del numero di compravendite del 18,9% confermando il trend positivo che nel 2015 aveva visto una crescita del 6,5% (+3,15 nel 2014). Lo rivelano i dati diffusi dall'Agenzia delle Entrate, che evidenziano una crescita del 18,9%: una crescita che va di pari passo al valore complessivo delle compravendite, passato da 76 ad 89 miliardi di euro; tuttavia, i contratti di affitto restano sostanzialmente stabili.

È quanto emerge da un rapporto dell'Agenzia delle entrate in collaborazione con l'associazione bancaria italiana.

Dopo anni di stagnazione, insomma, il mercato immobiliare prosegue il trend positivo, favorito anche dai prezzi bassi delle case, dai convenienti tassi sui mutui e da una timida ripresa economica, che ha fatto risalire la fiducia delle famiglie e stimolato il risparmio. Occhio, però, a cantare vittoria troppo in fretta perché negli anni sono state tante le flessioni che si sono alternate a momenti di crescita, ma, calcolando il contesto generale di crisi, la strada sempre essere quella giusta. Seguono Veneto (+23,1%), Toscana (+20%), Emilia Romagna (+22,8%) e Piemonte (+22,8%). Le abitazioni comprate con queste modalità sono state pari a 246.182, il 27,3% in più rispetto al 2015. Il nord ovest è l'area con la maggior quota di acquisti tramite erogazione di mutuo, il 36,7% del totale nazionale. Parallelamente, scende il tasso di interesse dei mutui: nel 2016 è sceso ancora di 0,44 punti percentuali, portandosi al 2,31%.

Scende la rata mutuo mensile, che dai 592 euro osservati nel 2015 è passata a 570 euro nel 2016.

Ulteriori approfondimenti. Il Rapporto immobiliare 2017 è disponibile gratuitamente per la consultazione sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it, nella sezione Pubblicazioni dell'Osservatorio del Mercato Immobiliare.

Altre Notizie