Fiorentina, Sousa: "Domani proveremo a dare fastidio al Napoli"

Sousa Abbiamo sempre dato fastidio al Napoli ci proveremo anche domani

Napoli-Fiorentina, da Firenze sicuri: “Ecco come si batte la squadra di Sarri…”

Tra le fila della Fiorentina, invece, Astori e Borja Valero sono squalificati e dovrebbero essere sostituito da Tomovic e Cristoforo. Se questo facilita la vendita dei giornali, alzo le mani. Nelle partite con la Fiorentina abbiamo circa il 10% di possesso palla in meno, ci tolgono possesso e ci disturba, non siamo abituati. "Cercherò di fare le migliori decisioni per vincere la partita". Ultimamente ci riusciamo con grande continuità. A centrocampo sono sicuri del posto Jorginho e Hamsik mentre c'è il solito ballottaggio tra Allan e Zielinski.

Se la Roma nell'anticipo di domani dovesse vincere andrebbe a un solo punto dalla Juventus capolista, in attesa del Crotone, e potrebbe dunque ancora credere nello scudetto nonostante sia quasi impossibile.

"Siamo diventati come Renzo Arbore, si finisce sempre con Catalano". Ha un infortunio cronico che abbiamo affrontato con sensibilità, per permettergli di poter scendere in campo con regolarità. È normale, per fortuna non è matematico. "Lavoriamo per vincere ogni partita, anche domani faremo lo stesso". Questo è un gruppo sano, con dei valori, che crede fortemente nelle proposte che gli presento.

"No, il merito è esclusivamente dei giocatori". La loro organizzazione si accoppia a delle qualità enormi.

Quanto è distante l'idea di calcio che hai in mente, che corrisponde al risultato massimo? Noi abbiamo un altro sogno, ma resta nostro.

Saponara? "Per me è un giocatore offensivo, da trequarti. Se riusciremo ad arrivare secondi bene, altrimenti avremo gettato delle basi dalle quali ripartire". "Il sogno rimane mio". Si, perchè non ci porta direttamente in Champions, e a noi non soddisfa.

Roma? Bisogna battere il record storico di punti, con questo obiettivo bisogna ragionare. Seguendo questa filosofia noi siamo consapevoli di poter dare il 100%, ma come ha detto Ancelotti, chi ha più soldi compra la macchina più lussuosa.

Altre Notizie