Vicenza: carabinieri restituiscono due capolavori del '600 rubati 32 anni fa

Sant’Antonio di Giulio Carpioni	
		
		
		Sant’Orsola di Francesco Maffei

Sant’Antonio di Giulio Carpioni Sant’Orsola di Francesco Maffei

Torneranno all'Ipab di Vicenza le due tele del seicento trafugate nel dicembre del 1984 dall'Oratorio delle Zitelle (in foto), in contra' Santa Caterina. Si tratta di due dipinti olio su tela: il primo, del maestro Giulio Carpioni (Venezia, 1613 - Vicenza, 1678), raffigura Sant'Antonio da Padova, il secondo, realizzato dal maestro Francesco Maffei (Vicenza, 1605 - Padova, 1660), raffigura invece Sant'Orsola. I 4 dipinti, rimasti invenduti, sono risultati poi essere i frammenti di tre opere rubate ritrovate nell'immobile di Cuneo. I frammenti, però, non furono venduti e tornarono quindi nella disponibilità del venditore. A quel punto gli inquirenti decisero pertanto di effettuare verifiche più approfondite e mirate presso l'abitazione dell'ignaro proprietario, giungendo cosi' all'importante recupero delle due tele vicentine, che ora saranno restaurate.

Alla presentazione di oggi, oltre ai vertici dell'Ipab di Vicenza, che intende restaurare i due dipinti, erano presenti i vertici provinciali dell'Arma, oltre al maggiore Antonio Quarta, comandante del Nucleo tutela patrimonio culturale dei carabinieri di Genova.

Altre Notizie