Game of Thrones, George R.R.Martin fa chiarezza sugli spinoff

George r.r. martin

Game of Thrones: George RR Martin parla di un quinto spin-off!

In un recente post sul suo blog lo scrittore americano ha affrontato l'argomento svelando dei retroscena incredibili su questi nuovi progetti e regalando rivelazioni inedite e per certi versi clamorose su ciò che ci aspetta dopo la fine della serie principale.

"Si, è vero, HBO sta lavorando a spin-off.html">quattro spin-off di Game of Thrones".

"Non facciamo Dunk & Egg". Come dichiarato da Martin: Per quanto valga la cosa, non amo particolarmente la definizione "spin-off" e non credo che si sposi perfettamente con questi progetti. Alcuni potrebbero non essere nemmeno ambientati a Westeros.

All'inizio di Maggio era stato rivelato ufficialmente che ben quattro sceneggiatori erano attivi alla scrittura dei potenziali spinoff, attesissimi dagli affezionati fan, ma pare che le cose siano leggermente cambiate perché si è aggiunto agli altri un quinto script, come ha annunciato lo stesso Martin: "Avevamo quattro sceneggiature in fase di sviluppo quando sono arrivato a Los Angeles la scorsa settimana, ma quando sono partito sono diventate cinque", ha scritto, "Abbiamo aggiunto un quinto scrittore ai quattro originali". Non è stato al momento diffuso il nome di questo quinto autore, ma se sono stati rivelati i nomi degli altri quattro, sicuramente HBO non mancherà di comunicarlo il prima possibile. Lui è un'aggiunta davvero fantastica, un grande ragazzo ed un ottimo scrittore.

Il giovane attore, oltre al film che sta tutt'ora promuovendo, è ricordato principalmente per la sua magistrale interpretazione nelle sette stagioni di Sons of Anarchy dove appunto interpreta Jax, un motociclista circondato da quell'alone di mistero che lo porterà ad avere molte donne accanto. "Quanti pilot verranno filmati e quante serie usciranno dagli stessi è ancora da definire". Ma quel giorno è ancora lontano. Sappiamo tutti quanto sono lento e quanto si muove velocemente uno spettacolo televisivo. Secondo Martin, invece, non c'è niente da aggiungere sulla questione Robert Baratheon. "So che migliaia di voi lo vorrebbero, so che esiste una petizione.ma per quando avrò terminato di scrivere Le cronache del ghiaccio e del fuoco, saprete ogni singola cosa importante accaduta durante la ribellione di Robert. Non è una storia che voglio raccontare adesso, sarebbe come un capitolo raccontata due volte".

Altre Notizie