Borsa, apertura con Ftse Mib +0,47%

Fca nella bufera. Gli analisti valutano i rischi dagli Usa

Borse europee deboli, a Milano crolla Fca

Tra i pochi titoli che resistono sul Ftse Mib è l'utility Italgas, in progresso dello 0.6%, mentre fallisce il tentativo di riscatto dei bancari, già ieri protagonisti in negativo con perdite che hanno superato in alcuni casi i quattro punti percentuali: male Banco Bper, con un arretramento del 2,4%, ma registrano rossi sopra il punto percentuale registrano unicredit (-1,28%), Intesa (-1,50%), Banco BPM (-1,89%) e Ubi Banca (-167%). E dopo il tonfo di ieri a Wall Street, che ha archiviato la peggiore seduta del 2017, anche oggi la fase risk-off si riflette sui mercati dell'eurozona, mentre continua la fase di debolezza del dollaro (eur/usd a 1,1137). Ad ogni modo oggi gli indici e le azioni potrebbero registrare andamenti volatili, visto che sono in scadenza le opzioni con scadenza maggio. Gli acquisti si concentrano soprattutto su Fca che, dopo i cali degli ultimi due giorni, recupera il 2% portandosi a 9,56 euro, e Cnh (+1,1%). Ieri, inoltre, dagli Stati Uniti e' rimbalzata l'indiscrezione che il Dipartimento americano di giustizia potrebbe procedere contro la casa guidata da Sergio Marchionne se non venisse trovato un accordo sempre in tema di emissioni di gas. Della galassia Agnelli, vanno giù le Ferrari.

Premiata Fincantieri dopo acquisizione quota di Stx France (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 19 mag - Partenza positiva per le Borse europee, che almeno per il momento appaiono meno preoccupate per il futuro del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, travolto dalla vicenda del Russiagate. L'operazione prevede un prezzo di acquisto per la quota di 79,5 milioni, che la società pagherà tramite risorse finanziarie disponibili. Sul fronte valutario, l'euro e' stabile sul biglietto verde: quota 1,1123 dollari (ieri a 1,1122 dollari).

Altre Notizie