Serie A: Atalanta-Bologna 3-2, ci pensa Caldara

Serie A: Atalanta-Bologna 3-2, ci pensa Caldara

Serie A: Atalanta-Bologna 3-2, ci pensa Caldara

Altri tre punti fondamentali per giocarsi fino in fondo le carte per l'accesso all'Europa. Atalanta-Bologna del 20 marzo terminò 2-0, risultato maturato già nel primo tempo grazie alle reti di Gómez e Diamanti; nel finale, un rigore sbagliato da Pinilla e ben due espulsioni per gli ospiti (rosso diretto per Mbayè e doppia ammonizione per Gastaldello).

L'anticipo della 33esima giornata mette di fronte due squadre dalle motivazioni diametralmente opposte: Gasperini ritrova Berisha, Spinazzola e Gomez per dare l'assalto all'Europa, mentre Donadoni rilancia Destro in attacco e concede una chance in regia a Viviani, chiamato a sostituire lo squalificato Pulgar. Merito dei due gol che arrivano in una manciata di minuti l'uno dall'altro. È l'ultimo sussulto della gara, il Bologna torna a casa senza punti ma con una prestazione tutta cuore e sostanza.

Il copione è stato spettacolare e ricco di pathos: la partenza bruciante, il 2-0 ai rossoblù dopo 14 minuti, il peccato di narcisismo della Dea che si è rimirata troppo allo specchio subendo il prepotente ritorno dei rivali (occhio a Di Francesco: il suo talento è purissimo), l'Atalanta che ha barcollato, ma non ha ceduto. Senza esitare calcia e trova il gol nel sette di destra per il 2-1. Noi ci crediamo, ma la cosa migliore è concentrarsi su una partita alla volta: "e quella col Bologna è la più importante". A questo punto, però, anche il Bologna è a caccia della vittoria e, con il coltello tra i denti, aspetta gli avversari cercando di colpirli in contropiede. Ma la doccia fredda non tarda ad arrivare: al 61′ è infatti il Bologna a trovare lo spazio giusto per il 2-2, con una ottima azione di squadra finalizzata da Federico Di Francesco che rimette il risultato in perfetta parità. Caldara è l'uomo della provvidenza e dopo un errore madornale a fine primo tempo si redime segnando il gol vittoria al 75'.

Altre Notizie