Tempo di Libri: pochi giorni al primo salone del libro milanese

La scrittrice Valerio Tempo di Libri non nasce contro il Salone di Torino

La curatrice del programma di'Tempo di Libri, la scrittrice Chiara Valerio

Lo ha sottolineato Fabio Franceschi presidente di Grafica Veneta in merito all'inaugurazione della fiera di Milano dedicata al 'Tempo dei libri ' in programma fino al 23 aprile prossimo. "L'Osservatorio permette di capire meglio quali sono i nuovi modi di leggere - ha commentato Giovanni Peresson, responsabile dell'Ufficio studi AIE e curatore del programma professionale di Tempo di Libri - e soprattutto che cosa ha fatto cambiare le modalità di lettura negli ultimi anni".

E ai cronisti che gli chiedevano "lei era per un unico Salone?" ha risposto: "adesso vediamo Milano, in maggio Torino". Presenti più di 2mila autori presenti, oltre 400 editori, 720 incontri. "La cosa importante è fare sistema". "Anche il sindaco di Milano GIuseppe Sala torna a tendere la mano a Chiara Appendino:" Faccio gli auguri anche a Torino e al termine siederemo insieme per discutere". Il presidente dell'Associazione Italiana Editori, Motta ha auspicato di "poter continuare un percorso comune". Scivola invece sulla diplomazia il governatore della Lombardia Roberto Maroni che parla della capacità di Milano di "trasferire qua un evento che è nato e cresciuto in un'altra città".

Il presidente della Fiera Roberto Rettani dice che "non sarebbe male se diventasse sempre più internazionale, capace di sfidare la rassegna di Francoforte".

"La partecipazione a questo appuntamento - ha aggiunto l'assessore - consente di guardare ai futuri orizzonti letterari nazionali e alla possibilità di innestare nuova linfa e rinnovate energie nel panorama dei tanti editori, grandi e piccoli, della nostra regione, che rappresentano l'industriosità ma anche la voglia di arricchimento culturale della nostra gente". Nei cinque giorni la fiera sarà aperta dalle 10 alle 19.30: il biglietto di ingresso intero per una delle cinque giornate - si può già acquistare - costa 10 euro, l'abbonamento per tutti e cinque i giorni solo 25 euro e ci sono alcuni tipi di biglietti ridotti. Per ora è soltanto un'idea. Il settore va sostenuto con risorse pubbliche, per esempio investendo sulle esportazioni dei libri italiani all'estero.

Altre Notizie