Editoria sarda: da Milano ad Alghero è Tempo di libri

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

"Il pubblico, le istituzioni, il centro per il libro e la lettura con il ministero, gli editori, gli autori, le biblioteche, le librerie, ognuno deve fare la propria parte", ha detto il ministro Franceschini all'inaugurazione della 1/a edizione di Tempo di Libri a Milano Rho. Il ministro Dario Franceschini dice che la fiera di Milano è bella e dinamica e nel suo intervento al taglio del nastro glissa sulla querelle con Torino. "Adesso vediamo Milano, a maggio vedremo Torino".

"Continuo a pensare che sia possibile una forma di collaborazione, integrazione, ma lo vedremo dopo aver visto i due saloni". Sulla stessa lunghezza d'onda il sindaco Sala, che ha sottolineato come il rapporto con Torino sia "molto buono", ma non ha poi nascosto di aspettarsi gli stessi numeri della Fiera sotto la Mole. Una vetrina internazionale imperdibile anche per leditoria sarda che, grazie alliniziativa della Regione autonoma della Sardegna e dellAssociazione Editori sardi, punta sullimpareggiabile contesto offerto dalla capitale economica italiana per presentare il meglio del patrimonio culturale dellIsola: la lingua, le tradizioni, i tesori storici e paesaggistici e le ricchezze enogastronomiche. Guarda lontano il presidente di Fiera Milano, Rettani, auspicando che Tempo di libri diventi "un evento internazionale, tanto da lanciare la sfida alla fiera del libro di Francoforte". "Con il sindaco Sala ci sono sempre stati ottimi rapporti, poi loro fanno il loro salone noi il nostro su cui sono concentrati i nostri sforzi".

Da mercoledì 19 a domenica 23 aprile, la Regione Sardegna e lAssociazione Editori sardi porteranno a Fiera Milano Rho le migliori proposte librarie del momento.

A "Tempo di libri" ci saranno 600 ospiti donne e "in questo senso la fiera rappresenta un'eccezione" ha spiegato la presidente della Fabbrica del libro, che organizza la Fiera, Renata Gorgani. A questi si affianca il 12% rappresentato da giovani e giovanissimi Trendsetter che hanno meno di 25 anni e sono grandi lettori di libri, leggono di tutto e su tutti i formati (cartaceo, digitale e audio). Oltre agli stand delle case editrici che parteciperanno ci saranno eventi e presentazioni.

Altre Notizie