Droga nel Milanese, 75 arresti e 350 chili sequestrati

Spaccio di droga a Mariconda, denunciato un giovane: il blitz

L'Aquila: tre arresti per droga

La Squadra Volante della Questura aquilana, nella serata di ieri, ha arrestato dopo un inseguimento in macchina A.M., aquilano di 42 anni, Z.N. cittadino marocchino di 37 anni e K.M., macedone di 21 anni, tutti accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, nello specifico hashish e marjuana.

Inoltre all'arrestato è stata notificata l'instaurazione del procedimento per l'adozione del provvedimento di divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive.

Sotto il materasso di Zaouali, opportunamente celato, è stato altresì rinvenuto un coltello di tipo giapponese mentre altre due armi bianche sono state trovare in un locale attiguo. È il bilancio dell'attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti portata avanti dagli uomini del Comando Provinciale di Milano, reso noto proprio nel giorno in cui si celebra la "Giornata mondiale della cannabis".

La quarta donna (E.E. di 28 anni), sorella della convivente del tunisino, anch'ella rumena e residente a Scicli, veniva denunciata in stato di libertà ex art. 73 D.P.R. 309 / 90. Nei loro confronti l'autorità giudiziaria ha disposto la misura degli arresti domiciliari. Nell'inchiesta, i Carabinieri hanno ricostruito la rete di importatori e piccoli spacciatori e hanno accertato che era stato attivato un canale di rifornimento anche su Milano con quantità superiori a quelle reperite in Campania.

Altre Notizie