Amis Amri: l'immagine dell'attentatore alla stazione di Milano

Amis Amri: l'immagine dell'attentatore alla stazione di Milano

Amis Amri: l'immagine dell'attentatore alla stazione di Milano

Vestito di scuro, con lo zaino sulle spalle mentre esce dalla stazione Centrale di Milano. Le telecamere delle forze dell'ordine che controllano l'atrio principale della stazione principale di Milano, inquadrano un uomo che cammina verso l'ingresso che porta ai binari. Mentre le indagini sul passaggio e sulla vita in Italia del tunisino (che era stato in carcere a Palermo) proseguono, la questura di Milano ha diffuso un fotogramma datato 23 dicembre, alle ore 00.58.

Amri è passato in Francia per la stazione di Lione Part-Dieu, dove è stato filmato dalle telecamere, tre giorni dopo l'attentato, e qui ha acquistato un biglietto per Milano con corrispondenza a Chambery.

La polizia diffonde la foto di Anis Amri arrivato in stazione a Milano un paio d'ore prima della sua uccisione a Sesto San Giovanni. Di lì a poco arriverà in piazza Primo Maggio, di fronte alla stazione di Sesto San Giovanni, dove sarà fermato per un semplice controllo dai due agenti della volante Alfa Sesto.

Poco dopo avrebbe preso un treno della linea Sfm3 del Servizio Ferroviario Metropolitano, quella cioè che collega Bardonecchia a Torino Porta Nuova.

Gli inquirenti hanno acquisito anche le immagini delle telecamere di sicurezza della piccola stazione di Bardonecchia e stanno cercando di ascoltare il personale di Trenitalia in servizio giovedì sera per stabilire se abbiano notato qualcosa. Questo non esclude che il cittadino polacco fosse ancora vivo al momento in cui Amri ha lanciato il suo Tir carico contro la folla riunita nel mercatino sulla Breitscheidplatz.

Attualmente non risulterebbe nessun incontro del terrorista durante la sua fuga, ma le indagini però proseguono per non trascurare nessun dettaglio.

Altre Notizie