Giovane travolto e ucciso a Siracusa: individuato il presunto pirata della strada

Siracusa accusato di omicidio stradale il presunto pirata della strada

Giovane travolto e ucciso a Siracusa: individuato il presunto pirata della strada

E' stato incastrato dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza Angelo Pluchino, 32 anni, di Pachino, sottoposto a fermo ieri con l'accusa di omicidio stradale aggravato dalla fuga.

A coordinare l'inchiesta è il sostituto procuratore Davide Lucignani, che oggi ha affidato l'incarico a due medici legali di effettuare l'autopsia sul cadavere del ragazzo di Avola.

Il soggetto, rintracciato dagli agenti, nella giornata di ieri, in un'autocarrozzeria mentre cercava di far riparare la propria auto (una Toyota Rav4) che mostrava gli evidenti segni dell'incidente, è stato condotto in Commissariato.

Cronaca Siracusa. Pachino. Ha davvero avuto le ore contate il pirata della strada che aveva investito e ucciso un diciannovenne che a piedi percorreva la strada di Santa Teresa Longarini.

Dopo il brusco impatto, Pluchino proseguiva la sua marcia omettendo di prestare il soccorso dovuto probabilmente per paura.

Il giovane Paratore decedeva da lì a poco nell'ospedale di Avola ove veniva trasportato a mezzo ambulanza a seguito di segnalazione di un passante che si era accorto di uno zaino sull'asfalto. Il mezzo risultava intestato al Pluchino. L'auto era intestata a Pluchino che ad una prima verifica è risultato irreperibile all'indirizzo di residenza.

Il mezzo è stato posto sotto esquestro probatorio per eseguire i rilievi tecnici. Pluchino, interrogato, ha dichiarato di non essersi accorto di aver investito una persona.

Altre Notizie