Caso Ragusa, l'accusa chiede una pena di vent'anni per Antonio Logli

Caso Ragusa, l'accusa chiede una pena di vent'anni per Antonio Logli

Caso Ragusa, l'accusa chiede una pena di vent'anni per Antonio Logli

Il colpo di scena che nessuno si aspettava, è arrivato: è stato trovato il diario segreto di Roberta Ragusa. Sono contenute rivelazioni sulla paura che lei aveva del marito... Tra i punti della lista ci sarebbe "Tragedia della caduta della scala", quello che sembrava essere un incidente, ma che potrebbe essere stato il primo tentativo di omicidio da parte di Logli. Si era spaventata moltissimo ed era anche andata in ospedale a farsi controllare. L'uomo che teneva la scala mentre la moglie vi era arrampicata l'avrebbe lasciata scivolare facendole sfiorare con la testa lo spigolo di un mobile.

Il diario di Roberta Ragusa, un quadernetto che la donna aggiornava continuamente e finora tenuto inedito per scopi investigativi, potrebbe tornare utile per cercare di capire la dinamica della scomparsa della donna, che gli inquirenti ritengono sia stata uccisa dal marito dopo che aveva scoperto il suo tradimento con la loro ex babysitter e amante.

Come ha detto un'amica con la quale si era confidata "La vicenda della caduta dalla scala l'aveva fatta molto arrabbiare, mi disse che era un miracolo che era ancora viva".

Logli è imputato con l'accusa di omicidio volontario e distruzione di cadavere.

L'udienza, davanti al giudice del tribunale di Pisa, Elsa Iadaresta, è iniziata alle 9 e finirà nel pomeriggio con le arringhe degli avvocati della difesa che chiederanno l'assoluzione piena di Logli per "assoluta mancanza di prove".

Il pubblico ministero ha chiesto il massimo della pena prevista per questi reati per l'imputato che però è giudicato con il rito abbreviato e dunque usufruirà dello sconto di un terzo determinando così una riduzione di pena da 30 a vent'anni di reclusione.

Altre Notizie