Istat: "Nessuna prospettiva di accelerazione dell'economia negli ultimi mesi"

Istat:

Istat: "Nessuna prospettiva di accelerazione dell'economia negli ultimi mesi"

"Questo significa che le famiglie mettono i soldi 'sotto al materasso', ossia tendono ad incrementare il risparmio rimandando al futuro gli acquisti".

"Dopo l'aumento registrato a settembre, l'indicatore composito della fiducia delle imprese è ulteriormente salito in ottobre, per effetto di un miglioramento della fiducia nella manifattura, nei servizi e nelle costruzione, mentre nel commercio al dettaglio si è registrato un lieve peggioramento dopo i segnali estremamente positivi del mese scorso, scrive Istat, notando tuttavia che "l'indicatore anticipatore non segnala prospettive di accelerazione dell'attività economica negli ultimi mesi dell'anno".

Nonostante il Governo abbia provato a dire che l'Italia attualmente abbia intrapreso la strada della ripresa economica, ci sono invece i dati a parlare chiaro: infatti, l'economia italiana attualmente è ancora molto incerta e per la fine dell'anno non ci dovrebbero essere grandi miglioramenti (ma anzi peggioramenti).

"Negli ultimi mesi si osservano segnali di decelerazione nella dinamica della spesa per consumi", nota l'istituto di statistica.

In merito all'occupazione, l'Istat dichiara di essere "in linea" con quanto registrato nel secondo trimestre, comunque non si evidenziano risultati esorbitanti, i lavoratori dipendenti sono "tornati sui livelli del 2008".

Per la terza volta quindi, dicono all'Istat, "la fiducia dei consumatori diminuisce rafforzando il trend negativo iniziato a gennaio". Per le esportazioni, gli scambi extra Ue hanno registrato un nuovo impulso a settembre: il valore delle vendite all'estero segna il quarto incremento congiunturale consecutivo, seppur contenuto (+0,5 per cento), mentre le importazioni hanno registrato una contrazione (-4,1 per cento).

Attualmente, non sono previste per i prossimi mesi variazioni nel livello dei prezzi, o quanto meno, non sono in vista modifiche evidenti.

Altre Notizie