In Argentina la prima maestra affetta da sindrome di Down

In Argentina la prima maestra affetta da sindrome di Down

In Argentina la prima maestra affetta da sindrome di Down

In Argentina evidentemente la si pensa diversamente tanto che Noelia Garella, 31 anni, è diventata la prima insegnante a lavorare a tempo pieno in un asilo nido e uno dei pochissimi casi del genere al mondo.

E' stata una strada irta di ostacoli e di sfide enormi, ma alla fine il coraggio e la pervicacia di Noelia hanno pagato, quando è stata assegnata alla scuola materna Jeromito di Cordoba, diventando la prima maestra con la sindrome di Down dell'Argentina. A differenza delle colleghe, lei è nata con la sindrome di Down ma ha fatto di tutto per far sì che la disabilità non le rovinasse la vita, impedendole di trasformare in realtà i suoi sogni. Nel clip la ragazza racconta il suo percorso, gli anni della scuola in cui era vittima di bullismo ed infine la realizzazione del suo sogno: diventare educatrice. Nonostante il rifiuto, una mamma americana, Meagan Nash, ha deciso di insistere e ha messo in piedi una campagna affinché suo figlio Asher, di 15 mesi, possa avere le stesse possibilità degli altri bambini. Ma questo non ha fermato l'ottimismo e la fiducia della 31enne. "Perché ognuno ha diritto di far sentire la propria voce, senza che nessuna società glielo impedisca". Ora Noelia si è presa la sua rivincita contro ogni pregiudizio.

Noelia non si è lasciata condizionare dall'anomalia cromosomica che nella maggior parte delle persone affette da questa sindrome causa ritardo nelle capacità cognitive e nella crescita fisica. "Ci siamo subito resi conto che aveva una forte vocazione". Noelia ha le idde chiare: "Io adoro questo lavoro". Nel corso di un'intervista Noelia, ha aggiunto di sentirsi sempre bene con i bambini, ed ha sottolineato come anche i genitori e gli altri insegnanti e presidi che ha avuto le hanno dimostrato il loro affetto.

Altre Notizie