Terremoto, due scosse nella notte: paura ma nessun danno

Sisma: torna consiglio comunale Amatrice

Amatrice: 500 euro al mese a chi non può produre reddito

Una scossa di terremoto di magnitudo 3 è stata registrata nella notte tra Marche, Umbria e Lazio. Intanto, ad Amatrice è giunta la notizia dello smantellamento delle tendopoli. Dopo 52 giorni è così finita la fase dell'emergenza dopo il sisma. In 145, invece - tra abruzzesi, amatriciani e accumolesi - hanno scelto di trasferirsi presso le abitazioni del progetto C.A.S.E., messe a disposizione nel comune dell'Aquila, o nei Moduli abitativi provvisori localizzati in altri comuni d'Abruzzo. "Tra l'altro, il clima a mille metri inizia ad essere piuttosto rigido e imponeva il passaggio dalle tende a qualche altro tipo di soluzione".

Degli assistiti, 814 sono ospitati in strutture ricettive distribuite nelle province interessate dal sisma, di cui più della metà è alloggiato negli alberghi del comune di San Benedetto del Tronto.

Il tutto aspettando che si aprano le nuove zone commerciali, artigianali e agricole provvisorie per tornare a lavorare. "Perciò da parte di tutti c'è il desiderio che a queste parole così importanti seguano i fatti". Siamo un popolo di gente sfrattata a tempo e non di terremotati perché chi è terremotato lo è per tutta la vita. Quindi mi auguro che la velocità di questi processi possa far sì che si arrivi in tempi ragionevoli a questa prima fase all'interno dei moduli prefabbricati e poi successivamente alla ripresa del tessuto sociale ed economico.

R. - Si continua ancora a sentire un'attenzione particolare dal mondo delle istituzioni di volontariato. Questo è sicuramente qualcosa di molto promettente.

All'ordine del giorno ci sono due variazioni urgenti al bilancio, lo scioglimento della convenzione di segreteria con il Comune di Accumoli e l'approvazione del regolamento comunale per l'erogazione di sostegni al reddito di cittadini che a causa del terremoto sono stati costretti a sospendere le proprie attività lavorative, come nel caso di moltissimi commercianti.

Altre Notizie