Riforma pensioni. Le ultime novità ad oggi 19 ottobre 2016

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini

La Legge di Bilancio presentata lo scorso sabato al Consiglio dei Ministri contiene due importanti misure che andranno a rafforzare gli importi della quattordicesima pensioni allargando al tempo stesso la platea dei destinatari.

L'altro intervento della legge di bilancio 2017 è dedicato all'estensione della no tax area.

L'Ape Sociale dovrebbe partire dal 1° maggio 2017, ma sarà sperimentale e durerà 2 anni: ciò vuol dire che l'uscita dei lavoratori dipenderà dalla disponibilità dei fondi. Il segretario generale della Fillea Cgil, Alessandro Genovesi, nel corso di un forum con la redazione di Rassegna sindacale ha precisato: "Trentasei anni di contributi per un operaio sono una soglia impossibile".

C'è da dire, però, che viste le condizioni non proprio allettanti dell'APE volontaria, con la rata di restituzione del prestito che si aggirerà tra il 4.6 e il 4.7%, l'attenzione die lavoratori si sta spostando sempre di più verso la cosiddetta APE agevolata, ormai nota ai più come APE Social. Il prestito (con gli interessi e l'assicurazione in caso di morte sopraggiunta prima della restituzione) sarà pagato tramite una trattenuta dall'assegno pensionistico maturato. L'uscita anticipata si presenta piuttosto costosa se non si rientra nelle categorie dell'Ape agevolata, vale a dire disoccupati, disabili, parenti di primo grado di disabili e lavoratori con attività faticose.

Coloro che hanno a che fare con i lavori cosiddetti usuranti. L'APE prevede l'attivazione di un prestito che permette al lavoratore di uscire fino a 3 anni e 7 mesi prima dal lavoro.

Ci sono meccanismi per evitare abusi? Per i lavori usuranti "Non cambiano le professioni individuate dalla legge - prosegue il ministro - ma vengono tolti una serie di picchetti e di requisiti che ne hanno fortemente limitato l'utilizzabilita' e che spostavano in avanti anche di 12-18 anni la loro pensione anticipata".

Un bel balzo positivo che viene riconosciuta a questa, come unica categoria di lavoro usurante appartenente al mondo della scuola.

Sussidio di accompagnamento alla pensione entro un massimo di 1.500 euro mensili per le categorie disagiate. L'elenco delle mansioni e dei settori sarà contenuto nel testo definitivo della legge di stabilità 2017, ma è probabile che coincidano con le categorie ammesse all'APE social. Il cumulo gratuito, secondo le ultime informazioni, non sarà valido soltanto per raggiungere la pensione di vecchiaia, ma anche per la pensione anticipata, e si potrà cumulare anche se, in una singola gestione, si sono già raggiunti i contributi minimi per un autonomo diritto alla pensione da questa singola gestione.

"Sulla previdenza ci saranno 7 miliardi, quindi più dei 6 annunciati. Va ricordato, inoltre, che chi dovesse avere una pensione superiore a tale cifra, pagherà la penalizzazione solo sulla quota che supera la soglia, e quindi circa l'1% di penalizzazione per ogni anno di anticipo".

Purtroppo al momento non c'è ancora nulla di certo, tanto che molte sono le manifestazioni dei lavoratori precoci che si stanno susseguendono su tutto il territorio nazionale.

Altre Notizie