Roma va a fuoco, incendi a Monte Mario, alla Magliana, sulla Pontina

La colonna di fumo bianco sulla collina di Monte Mario visibile anche a distanza

La colonna di fumo bianco sulla collina di Monte Mario visibile anche a distanza

Sembra che Roma voglia rievocare il grande incendio divampato al tempo dell'imperatore Nerone.

Da terra il contrasto è avvenuto mediante l'impiego di 25 squadre di Protezione Civile che hanno supportato l'azione dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale dello Stato, presenti anche loro con numerose squadre. L'allarme è scattato alle ore 11 anche perché "un fatto così devastante non si vedeva dal lontano 1992" ha spiegato il Nucleo volontario emergenza della Protezione civile. Un superlavoro per i pompieri del comando provinciale di Roma, che dalle 8 di stamani alle 17 sono intervenuti in 70 incendi di sterpaglie mettendo in campo 135 uomini, 27 automezzi e quattro mezzi aerei. Altri incendi hanno interessato anche le province di Latina, Frosinone e Viterbo: a Marcellina, in provincia di Roma, sta operando un Eagle del Corpo forestale dello Stato dalla base di Vicovaro. Per la Regione Lazio c'è una "situazione critica". E' in corso uno sgombero precauzionale di una struttura per anziani minacciata dalle fiamme. Nel primo pomeriggio, via di Valle Aurelia è stata chiusa fra via Pantaleone Rapino e via Luigi Arbib Pascucci in entrambe le direzioni. Attualmente stanno operando due elicotteri ed un Canadair e altri tre elicotteri sono in arrivo.

Al lavoro per spegnere l'incendio anche un elicottero dei vigili del fuoco del Reparto Volo Ciampino. Via Damiano Chiesa e' stata riaperta alle 18,40, via Pineta Sacchetti alle ore 19 circa, e la circolazione totale nella zona intorno al Parco del Pineto e' stata completamente ripristinata alle 19,30. Il forte vento non ha agevolato le operazioni di spegnimento dei 13 focolai segnalati solo nella capitale. Un secondo, di più vaste proporzioni ha interessato le sterpaglie sul fronte strada in via Coccia di Morto, nel tratto tra l'intersezione con via delle Acque Basse e via Consorzio focense. Le fiamme si sono propagate anche alla vicina struttura di Forte Braschi.

Evacuato anche il convento "Regina Mundi", minacciato anch'esso dalle fiamme.

Altre Notizie