Meningite a Milano: in coma un rappresentante mantovano di 45 anni

Allarme meningite a Milano contagiato un uomo

Si cerca chi ha avuto contatti con lui

Incubo meningite a Milano. Sono stati i proprietari a dare l'allarme dopo alcune ore che non lo vedevano. È una ricerca che coinvolge tre Asl: Milano, Mantova e Como.

L'allarme è scattato quando il rappresentante di commercio, a Milano per lavoro, è stato trovato in coma nella camera d'albergo che aveva preso in affitto. La vita solitaria e la riservatezza di Emanuele N. hanno reso difficile ricostruire chi abbia incontrato, visto che lui non può parlare; e i parenti che gli sono rimasti nel Comasco non lo sentivano da tempo, come le associazioni nelle quali ha militato a Mantova.

E proprio sulle condizioni di salute del 45enne si è espresso il direttore medico di presidio del Policlinico di Milano Basilio Tiso, intervistato dall'Adnkronos Salute il quale ha nello specifico affermato "Il paziente è arrivato in condizioni critiche".

Sono stazionarie le condizioni del rappresentate di commercio di 45 anni ricoverato per meningite al Policlinico di Milano.

La notizia è riportata dal Corriere della Sera. Al momento sono sotto osservazione soltanto dieci persone e stringe il tempo per trovare altri soggetti a rischio: la prevenzione, infatti, può essere effettuata entro 72 ore.

Escluso comunque qualsiasi collegamento tra la meningite della ricercatrice emiliana e quella del rappresentante mantovano, così come con la morte della giovane romana Susanna Rufi, dopo la Giornata mondiale della Gioventù a Cracovia. "Ogni anno - spiega il direttore - abbiamo 6-8 casi sporadici di meningite, che si verificano più spesso nei mesi invernali, perché questi germi si trasmettono attraverso contatti ravvicinati, e in estate si sta meno in luoghi chiusi e affollati".

In seguito a questo caso, La Regione Lombardia "fornisce gratuitamente" il vaccino contro il vaccino per il meningococco gruppo C a chi ha fra i 3 mesi e i 18 anni e "agli appartamenti alle categorie a rischio". "Nelle prossime settimane questo vaccino verrà inserito nei LEA e sarà quindi gratuito per le fasce di età che verranno definite in accordo con il Ministero".

Altre Notizie