Russia-Turchia, il disgelo: Erdogan e Putin si incontreranno di persona al G20

Sicilia Mondo

Russia-Turchia, il disgelo: Erdogan e Putin si incontreranno di persona al G20

Il risultato immediato della riconciliazione telefonica, durata circa 45 minuti, è stato l'annuncio di un prossimo faccia a faccia tra i due e l'imminente cancellazione delle sanzioni turistiche che la Russia aveva imposto alla Turchia. Erdogan ha inviato a Putin un messaggio. Il Cremlino ha annunciato che Erdogan ha chiesto 'perdono' alla famiglia del pilota russo morto in seguito all'abbattimento e si è detto pronto a riprendere i rapporti con la Russia. Il braccio di ferro iniziato a colpi di sanzioni e dichiarazioni caustiche all'indomani dell'abbattimento del jet russo a novembre nei cieli fra Turchia e Siria pare infatti instradato verso la conclusione. La Russia subito impose restrizioni economiche alla repubblica turca nei settori del commercio, l'istruzione, il turismo e l'occupazione. Il distacco della Turchia dall'Unione europea era abbastaza prevedibile in virtù delle dimissioni di Mehmet Davutoglu, ex primo ministro turco, che in questi anni ha sempre cercato di rimanere in buoni rapporti con l'Europa.

(Teleborsa) - Colpo di scena nei rapporti Turchia-Russia: Le tanto attese scuse pubbliche che Putin pretendeva sono arrivate.

Il Presidente turco, Tayyip Erdogan, si e' scusato con il Presidente russo, Vladimir Putin, per il caccia russo abbattuto al confine turco-siriano. Ma il capo della diplomazia russa ha anche chiarito che per portare avanti il "nostro dialogo comune" sono necessari impegno nell'affrontare "compiti molto difficili, tra cui la cessazione degli aiuti ai terroristi in Siria dall'estero, nonché il divieto dell'uso del territorio turco nell'interesse di organizzazioni che danno sostegno ai terroristi in Siria".

Altre Notizie