Calciomercato Inter, Ausilio svela tutto

Inter Miranda a Riscone di Brunico

Inter Miranda a Riscone di Brunico

Amo il mio lavoro e voglio sempre dare il massimo, il resto per me non è importante.

Anche se, inevitabilmente, le sue parole sono state condizionate dal mercato.

"Joao Mario e Gabriel Jesus sono due profili che ci interessano, ma sono delle trattative difficili". Gli altri si aggregheranno alla squadra dal primo agosto.

Sulla fascia a Icardi: "Io non so niente e comunque non riguarda me. Il progetto è diverso, noi siamo stati chiari".

Sul suo futuro e sugli obiettivi di questa Inter: "Ho un contratto di un anno ma non significa che non sia dentro il progetto". Un progetto può durare 3-4 anni quando bisogna rifondare, oppure di meno. Non l'ha dimostrato solo l'Inter. "In allenamento ha sempre dato il massimo". "Il gap con le big?"

"Mercato? Credo che la Juventus si sia rinforzata anche se ha perso Morata che è un grande calciatore. Nel calcio tutto è possibile, al momento i bianconeri mi sembrano sopra tutte le altre squadre". Joao Mario è un giocatore simile a Brozovic, un centrocampista che può giocare anche sulle corsie esterne. Quando si cambia parecchio non è mai semplice, i nuovi acquisti hanno ovviamente bisogno di ambientarsi. Banega è un centrocampista che ama svariare molto, parte da seconda punta e viene a prendersi il pallone in posizione più arretrata.

"Abbiamo lavorato tutti molto bene, i ragazzi si stanno impegnando al massimo, quindi direi che tutto sta andando per il meglio". Non so nemmeno cosa sia successo. "I giocatori che vorrei trattenere?"

"Per me i giocatori più importanti dell'Inter, e sapete tutti quali sono, sono tutti incedibili".

"Banega è un giocatore con grandi qualità, grande carattere e carisma, sicuramente ci sarà utile". Perisic è un grande giocatore nonostante le critiche, tant'è che ora lo vogliono tutti. Anarchico, ma con grande personalità. Eder ha fatto molto bene nell'Italia, se l'ho preso a dicembre un motivo c'era.

"La Serie A dovrebbe avere quattro squadre con la possibilità di andare in Champions League, come accade negli altri campionati. Ciò che posso fare io è cercare di servirlo al meglio". Dopo i rumours dei giorni scorsi e le esternazioni della moglie Wanda Nara ("L'Inter vuol cederlo per far cassa") è dovuto intervire dal ritiro nerazzurro il ds Ausilio per far chiarezza: "Non sono arrabbiato, ho dovuto lavorare un po'".

Altre Notizie