Home › Cronaca › Terzo caso sospetto di meningite I medici: "Escluso ogni pericolo"

Home › Cronaca › Terzo caso sospetto di meningite I medici:

Home › Cronaca › Terzo caso sospetto di meningite I medici: "Escluso ogni pericolo"

A Palermo come a Porto Empedocle, si spera adesso in un superamento delle criticità della giovane ricoverata.

I medici dell'ospedale Civico hanno confermato la diagnosi di meningite meningococcica per Noemi F., 22 anni, arrivata ieri intorno alle 14 al Pronto soccorso dell'ospedale Civico con febbre e rigidità nucale. "I sintomi erano legati ad una overdose, ma abbiamo effettuato le analisi per precauzione", hanno spiegato i medici dell'ospedale. I fatti risalgono alla sera di mercoledì, quando la giovane, dopo avere trascorso la serata in due locali, uno alla Cala e un altro nella zona di Viale Lazio, avrebbe cominciato ad accusare un malore. "Le condizioni della giovane sono ancora gravi la prognosi rimane riservata, ma pare che stia rispondendo alla cura antibiotica". "Attendiamo l'esito delle analisi". Sono già sette le diagnosi di meningococco confermate dall'inizio dell'anno, tutte di tipo C.

Anche in questo caso i medici hanno consigliato ai familiari e ai contatti più stretti si assumere l'antibiotico. Dopo i due casi che hanno colpito nel giro di pochi giorni due ragazze poco più che ventenni un nuovo caso sospetto di meningite sarebbe stato registrato la scorsa notte a Palermo: si tratta di un tossicodipendente 40enne, giunto al Civico con sintomi per i quali sono stati necessari gli appositi accertamenti, compresa la puntura lombare.

Altre Notizie