Donna Assunta: non voglio via Almirante a Roma, non ci serve

Insomma, per dirla con Maurizio Gasparri, "malissimo quelli che insorgono all'idea che possa essere dedicata una strada ad Almirante, ma male anche chi se ne ricorda solo per ragioni elettorali". Proprio ieri, infatti, giorni in cui ricorreva l'anniversario della morte del fondatore del Msi, la leader di Fratelli d'Italia ha lanciato la sua proposta: "Quando sarò eletta sindaco, uno degli impegni che mi prendo è quello di intitolare una strada di Roma a un uomo che è stato fondamentale nella storia della destra italiana e nella storia della politica italiana".

Alla proposta/provocazione della Meloni di sfruttare un nome illustre per fini elettorali, si affianca la strategia renziana per il referendum. Ne ha tante in giro per l'Italia, non ne ha bisogno.

Molto dura anche la reazione dell'associazione dei Partigiani, l'Anpi: "È una proposta inaccettabile, irricevibile e assurda", perché come dice il candidato sindaco di Sinistra Italiana Stefano Fassina "Almirante ha interpretato una visione aberrante di patria".

La Meloni è passata subito alla controffensiva e a Virginia Raggi ha risposto: "La Raggi insulta e scappa".

Intanto il Presidente nazionale di Azione universitaria Andrea Volpi decide di passare da Forza Italia a Fratelli d'Italia: "Lascio Forza Italia e mi dimetto dall'incarico di Capogruppo alla Città Metropolitana di Roma Capitale per sostenere liberamente Giorgia Meloni nella corsa alla carica di Sindaco di Roma", scrive in una nota. E sul suo profilo Fawcebook ha proseguito: "Davvero peccato. Per raccattare voti, non si usi Almirante".

Altre Notizie